Una triste ultimora e comunicato ufficiale

Una triste ultimora e comunicato ufficiale

Cari amici, ormai tutti sapete la triste notizia. Un musicista e un uomo così grandi sono patrimonio dell’umanità e il mondo intero sta piangendo. Il nostro amico, il virtuoso, il genio Bob Brozman ci ha lasciati, non è e non sarà più con noi.
Voglio prima di tutto ringraziare tutti quanti in queste ore hanno scritto, telefonato, mandato messaggi che erano così toccanti e testimoniavano l’amore, l’ammirazione e l’amicizia che tutti voi avevate per questo folle piccolo genio con la barba e gli occhialini, fenomeno su ogni tipo di corde. Saranno tutti presentati a sua moglie Haley, che tutti conoscevate, sempre al suo fianco, e che in queste ore sta tentando di fronteggiare migliaia, ma forse molte di più, testimonianze di affetto e gratitudine da tutto il mondo. Dai grandi musicisti in tutti i continenti, ai collezionisti e innamorati delle chitarre, al barbiere o al Caffè Teatro di fronte alla Fortezza Firmafede di Sarzana, tutti sono sgomenti al pensiero che Bob non ci sia più. Lui era un musicista straordinario, ma un uomo della gente, umile e disponibile, un cittadino del mondo, esempio e ricchezza per tutti.
Per me e tutto lo staff organizzativo dell’Acoustic Guitar Meeting è un dolore immenso, ma sappiamo che Bob sarà sempre con noi e noi lo onereremo e ricorderemo per sempre, a cominciare dai prossimi 22-26 maggio. L’Acoustic Guitar Meeting va avanti, come il mio amico Bob vorrebbe senza dubbio, amava Sarzana, era la sua seconda casa. Per il dettaglio dei programmi, confermati comunque, aggiorneremo nelle prossime ore.

Non più tardi di 15 giorni fa scrivevo un commento per un suo nuovo lavoro, non sapevo che sarebbero state le ultime parole di presentazione su di lui. Questo è stato sempre il mio pensiero:
……attraverso gli anni l’ho conosciuto molto bene. Bob non è soltanto il più grande virtuoso su molti tipi di strumenti a corde oggi nel mondo, ma un uomo di un’intelligenza, energia, curiosità e gentilezza straordinarie. Per me, più di ogni altra cosa, è un grande amico, un compagno di idee e ideali, la prova vivente di quello che ho sempre pensato dovesse essere un musicista in questo mondo…..

Questo che segue, per citare un commento di uno di voi che lo amavate così tanto, è un ricordo di Bob toccante. Grazie Roberto per il bene che gli hai voluto e gli vorrai:
.…se ne va un mio punto di riferimento, non solo musicale, anzi, umano e culturale. Da lui ho imparato che la musica non è il fine, ma un mezzo. L’antifascismo, il pacifismo, la sete di cultura, l’onestà intellettuale, la passione e mille altre doti confluivano in quell’incredibile mondo sonoro che quell’omino con la barba, a volte buffo e a volte pazzo, produceva. Prima incredulo, poi ammaliato e alla fine consapevole dell’unicità di Bob…..

Ciao grande Bob!

Alessio

Comunicato stampa ufficiale su Bob Brozman da parte della famiglia

Articolo “The Guardian” con dichiarazioni ufficiali

 

This post was written by

9 commenti on "Una triste ultimora e comunicato ufficiale"

  • luca says

    it’s been as a knife into my heart

    Let’s make him live inside ourselves

  • Amedeo Boris Massini says

    Colpito e costernato prematura scomparsa amico BOB un abbraccio forte Boris Sarzana

  • Siamo rimasti davvero colpiti da questa tristissima e improvvisa notizia.
    L’anno scorso Isabel, nostra figlia, aveva due anni e mezzo ed rimasta colpita dal “quel signore con la barba che suonava il kulele”, così lo ha chiamato. E’ tornata a casa con il suo piccolo ukulele e ancora oggi si ricorda.
    GRAZIE Bob per la tua musica e il tuo modo vivere e vedere la vita!
    Davide, Anita e Isabel

  • mimmo says

    Alessio non ho avuto il coraggio di telefonarti.Sapevo e so quando tu eri legato a questo grande personaggio,sia come uomo che come musicista.Non conosco tutto di Te,ma di sicuro so che era ed è uno dei tuoi più cari amici. Lo ricordo ancora,come si dice,sempre con quel sorriso che la barba non riusciva a nascondere ,ma solo ad accentuare, sia al Meeting che per le strade di Sarzana. Ricordo un giorno seduto fuori dalla gelateria del Costituzionale ,un ciao una stretta di mano e poche parole,sapeva più dire qualche cosa lui di italiano che io in inglese.Ma bastava sempre quel suo sorriso a creare un sociale contatto. Un rammarico……..,lo immagini anche Tu….,non avergli conferito la passata edizione il Premio Piazza De Andrè.Che prima o poi gli sarebbe stato attribuito,era fra i “papabili”.Troppo tardi…ma non per colpa Tua.Un abbraccio….Mimmo.

  • Marco e Sandra says

    Ciao Bob,
    ci mancherai, come musicista, come uomo e soprattutto come amico.
    Un abbraccio Haley !
    Marco e Sandra

    Ciao Bob,
    we will miss you as musician, as man and specially as friend.
    Hugs Haley !
    Marco e Sandra

  • christian says

    A great man, a great teacher of music and life!! Goodbye Bob

  • davide parma says

    ..sarei dovuto venire a casa tua a cucinare per te e la tua compagna ….mi dicevi con il tuo italiano sgangherato che ..”lei impara subito”…volevi barattare il mio cucinare con qualche dritta sulle accordature aperte ….. io ero contento… mi aveva colpito tanto la tua immensa umiltà la tua umanità fuori dal comune..la tua mancanza di barriere..quella simpatia trascinante… oggi per me è proprio un brutto giorno …. son qui a piangere …. ovunque tu sia …sappi che non dimenticherò mai….ciao BOB
    davide parma cuoco del caffè del teatro

  • Gerard Mayen Chanteur says

    Carissimo Alessio,
    Lacio il mio messaggio alla memoria di Bob in francese che lui parlava abbastanza bene.
    Quelle douleur à la découverte de la si triste nouvelle. Mon dernier souvenir de Bob, c’est son concert magique à Rivoli l’année dernière, dans la belle salle de Maison Musique, si chère à Franco Lucà, son fondateur. Je tiens à te remercier Alessio pour avoir soutenu cet homme de coeur et de convictions et de l’avoir fait connaitre en Italie. Je l’avais rencontré d’abord à Sarzana, où sa gentillesse et sa simplicité m’avait profondément touché. Bien sur son jeu de guitare était unique, mais c’était surtout l’être humain qui transparaissait dans ce jeu sublime. L’homme ouvert, un véritable “homme du monde” avec le double sens que la langue française permet, se prêtait facilement à la discussion spontanée. Il était tout en simplicité et proximité, et je considère comme un honneur d’avoir eu la chance d’échanger avec lui quelques idées sur l’humanité. A sa famille , à tous ses amis directs et à tout ceux qui ont eu le bonheur d’être un jour spectateurs de ses concerts, j’adresse mes très sincères condoléances.
    Merci monsieur Bob et please continue playing guitar in the heaven. Angels will surely enjoy it.

  • Stefania Rosso says

    Purtroppo apprendo la notizia solo ora. Una bruttissima notizia, Bob ci ha lasciati, stento a crederci. Lo scorso anno Bob fu ospite del Premio Stefano Rosso portando la Vita in una Piazza Santa Maria In Trastevere incredula di fronte a tanto talento. La Sua energia rimarrà sempre in quella piazza e su questa terra. Il suo modo gentile e affettuoso di rivolgersi alle persone non sarà mai dimenticato, così come il suo talento. Sono grata ad Alessio Ambrosi per avermi dato l’opportunità di conoscerlo e per averlo invitato a Trastevere a ricordare papà. Alessio, io e Luca siamo tristissimi per questa notizia e conoscendo l’enorme affetto e stima che avevi per Bob…ti siamo vicini. RIP Dear Bob. S.R.

Leave Your Comment